Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

lunedì 6 febbraio 2012

Risotto allo zafferano

Si. Proprio il semplicissimo e "banalissimo" piatto di risotto allo zafferano . Ma che poi banale non è , se fatto a regola d'arte . Conosciuto anche come risotto alla milanese . La leggenda dice che sia nato da uno scherzo nel 1574 , quando tra i vari manovali che lavoravano nella fabbrica del Duomo , c'era un valente discepolo soprannominato " zafferano" perchè aggiungeva questa colorata polverina negli impasti che usava per decorare le vetrate . Fu cosi che , stanco di essere deriso , disse al cuoco di aggiungere un po' di zafferano nel risotto servito al banchetto di nozze della figlia del Maestro vetraio . La titubanza iniziale fu superata quando qualcuno comincio' ad assaggiarlo e a trovarlo squisito . Lo scherzo non riusci' ma nacque il risotto allo zafferano!
Per tornare ai giorni nostri....Perchè questo piatto ? Perchè Cinzia e Valentina , dopo aver lanciato il contest in bianco e nero , ora ne hanno lanciato uno dal colore decisamente piu' allegro , solare , caldo...peccato che mentre nasce questo contest all'insegna dell'allegria ,fuori nevica e ci sono - 15 ° !!!!
A parte cio', portiamo un po' di colore in cucina . E poi, essendo milanese , non potevo non iniziare omaggiando la mia città con un piatto cosi' amato da tutti , speciamente dalla mia fanciulla...
Purtroppo manca un ingrediente fondamentale per l'ottima riuscita di questo piatto della tradizione meneghina, il midollo , ma....non è semplice reperirlo . Va bè , una piccola variante ....


Ingredienti
riso Carnaroli ( 70 gr a persona)
1/2 cipolla
brodo q.b.
1 bustina di zafferano San Gavino in pistilli
vino bianco secco q.b.
olio extravergine di oliva Dante

Esecuzione
Fate appassire la cipolla affettata sottilmente, in olio extravergine . Aggiungete il riso e sfumatelo con il vino . Lasciate evaporare e aggiungete il brodo , poco alla volta , man mano ch viene assorbito . Fatelo cuocere per circa 15 minuti . Poco prima della fine della cottura aggiungete lo zafferano e amalgamate . Spegnete e aggiungete uba generosa manciata di grana grattugiato e una noce di burro per mantecare .



con questa ricetta partecipo al contest
http://4.bp.blogspot.com/-VMtSKKsf1bs/TyQa11C7rlI/AAAAAAAABPo/WJw9q43JZeM/s400/logo_febbraio.jpg

4 commenti:

  1. eccoci! Io il risotto giallo, specialmente con i pistilli, lo amo sempre, alle volte lo manteco con della panna per legarlo un attimo di più ma lo trovo un cavallo per tutte le tavole (ma col midollo NO eh!)
    E a propsoito di colore, meno male che portiamo un po' di "sole" in cucina intanto che fuori fa i ghiaccioli!!!
    un bacione, Anto, e comincio ad inchinarmi già fin d'ora davanti ai tuoi commensali ;;;) graaie per la collaborazioneee!

    RispondiElimina
  2. Ciao Anto, un risotto radioso direi e profumatissimo! grazie!
    buona giornata, Vale

    RispondiElimina
  3. io sono a favore del risotto senza midollo :))

    RispondiElimina
  4. ahahah!!!! ho un marito perspicace assai...gli ho dato la lista della spesa e dice....questo mese è il momento del giallo???? ahahahaha....ciao belle...senza midollo ok!

    RispondiElimina