Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

giovedì 20 giugno 2013

Improvvisando.....


......perchè il tempo non passa mai quando vuoi che passi e vola quando vuoi che si fermi un istante in piu'?
Mi trovo come impigliata in una matassa che se dipano da una parte, si ingarbuglia dall'altra,tante cose da fare,troppe,tanti pensieri per la mente,troppi ancora di piu'....la solitudine comincia a pesarmi,piu' delle altre volte! Dovrei esserci abituata alla sua lontananza,non è la prima volta che parte in tourneé e sta via per lunghi periodi,ma questa volta è peggio...staro' mica invecchiando!!!????
O forse è il saperlo cosi' tanto distante,dall'altra parte del globo...ma allora quando è andato negli U.S.A. e in Giappone le altre volte? Boh,mistero,questa volta mi pesa di piu' punto e basta...e cosi' oggi è una di quelle giornate gnagniiiiierose,quelle che non ti passa la malinconia nemmeno se metti il cd piu' allegro della tua collezione,quelle che hanno le lacrime in tasca,quelle che se guardi un calzino e ti metti a piangere......
Quindi,voglia di cucinare oggi sotto i tacchi. Non ho proprio voglia di cucinare niente, sul pc mi cerco qualche cosa di decente da ascoltare,guardo l'orologio e in questo momento ha il concerto quindi nemmeno la minima possibilità di sentirci velocemente....oggi mi sento di ascoltare qualcosa per pianoforte,qualcosa che mi ispiri a farmi fare qualche cosa da mandare giu'...e vista l'ora,non mi resta che improvvisare quindi cerco......degli Improvvisi di Frédéric Chopin e Franz Schubert.......mi dovrebbero quietare un po' l'anima e darmi serenità....dovrebbero,perchè a volte il pianoforte mi trasmette una nota malinconica senza fine,col suo tocco,nei suoi arpeggi ed evoluzioni sulla tastiera,negli accordi profondi che ti toccano l'anima....ma pur essendo conscia di queste emozioni che mi trasmette,non posso fare a meno di ascoltare queste piccole ma profonde composizioni....
Lo sapevate che Chopin era stato l'amante per sette anni della scrittrice George Sand,piu' grande di lui di 6 anni ? E che durante questo periodo scrisse i piu' appassionati Notturni e Mazurche?Quando poi si lasciarono entro' in depressione e anche la sua produzione ne risenti' parecchio....

Una forte delusione ebbe anche Schubert,per Therese,il soprano che canto' nella Messa in fa maggiore,e della quale si era perdutamente innamorato.Ma i genitore di lei la obbligarono a sposare un'altro,ma Schubert non smise mai di amare quella donna,non propriamente bella ma di un animo gentile e dal cuore grande.E questo dramma intimo e lacerante lo si percepisce in tutte le composizioni che ci ha lasciato e che sono veramente innumerevoli: Quartetti,Musica Sacra,
10 Sinfonie,Sonate per pianoforte,Lieder,per citarne alcune. Le sue opere vennero apprezzate,come avviene spesso,dopo la sua morte.Si puo' considerare la risposta al grande genio di Beethoven,che non ebbe mai il piacere di incontrare,ma che per ironia della sorte,sono seploti entrambi ,a poca distanza l'uno dall'altro,nel cimitero viennese di Wharing.....

Cosi apro il frigo e come un automa comincio a tirare fuori qualche cosa....ed ecco che alla fine riesco a imbastire qualche cosa per il mio pranzo solitario...da condividere con le altre insalatare che partecipano alla sfida mensile per l'MTChallnege e sotto lo sguardo supervisore di Leo....
Niente di particolare,ma perlomeno,con l'aiuto della musica di sottofondo,e gli ingredienti che mi passavano sotto gli occhi,sono riuscita a prepararmi una insalata saporita......composta da lattuga,funghi champignon,
anelli di cipolle crude,punte d'asparagi,pomodori secchi,filettto d'acciuga,frutta secca,cetriolo,crostini di panne all'aglio...il tutto condito con una delicata vinaigrette.....

Il pianoforte mi ha emozionato,non che ce ne fosse bisogno,e calmato...la semplice insalata,con il contrasto di quello che ho mescolato insieme,è risultata appetibile e gustosa....domani è un'altro giorno,si spera meno malinconico di quello passato...che mi avvicina sempre piu' al rientro del musico......

e ancora una volta partecipo a




6 commenti:

  1. Forza Anto dai ...ci siamo noi!!!!
    e poi Rino tornerà presto...intanto ti consoli con questa insalata ricchissima di verdure e vitamine, che se non altro aiutano il fisico! Mi piace l'idea dei pomodori secchi... un bacione e un abbraccio stretto stretto!

    RispondiElimina
  2. e meno male che hai improvvisato! ti è venuta fuori una signora insalata!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Ancora tu, ti chiamerò cosi' oramai..."improvvisando" è davvero una prelibatezza...da musicista ( pseudo musicista rock) amo improvvisare. spesso gli amici con cui suono mi rimproverano perchè non faccio mai gli assoli uguali..sai suonando in una cover band, questo è un problema...ma a me piace la libertà. in fondo gli assoli piu' belli nascono dall'improvvisazione. quindi cara antonella la tua insalata è stupenda.

    RispondiElimina
  4. bè....cozzaro musicista!!! Ma bene!!! Hai ragione...le improvvisazioni sono le migliori perchè sono dettate dalle emozioni del momento e dal cuore....grazie mille...non pensavo fosse cosi degna di attenzioni!!! ahahah

    RispondiElimina