Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

lunedì 24 giugno 2013

Caesar salade en plein air


Estate,tempo di pic nic,cene e pranzi all'aperto,immersi nella natura,con una coperta stesa sull'erba e tanto relax,su terrazze,con cibi freschi e poco carichi di condimento,ricchi di colore e di sapori,sani e nutrienti.
E come al solito abbino il mio piatto ad un brano musicale...e indovinate qual'è questa volta??? Ma ovvio...Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, detto "il prete rosso" per il colore dei suoi capelli,e nello specifico,visto che siamo in estate....appunto l' Estate,che descrive in musica, in maniera chiarissima le sfumature della stagione,il susseguirsi degli eventi atmosferici,la calma iniziale,il ronzio fastidioso di una mosca,suonato dal violino,la tempesta da quando inizia fino al culmine della sua esplosione e il pastore che si spaventa per tanta violenza.....
Vivaldi preparo' quattro sonetti,uno per stagione, che poi musico' in maniera chiarissima e descrittiva,e questo è appunto il sonetto dell'estate,che se ci si sofefrma a leggere e poi ad ascoltare ci si trova a dire...uè...ma è vero!!!!

Sotto dura stagion dal sole accesa
Langue l’huom, langue ‘l gregge, ed arde ‘l pino,
Scioglie il cucco la voce, e tosto intesa
Canta la tortorella e ‘l gardellino.
Zeffiro dolce spira, ma contesa
Muove Borea improvviso al suo vicino;
E piange il Pastorel, perché sospesa
Teme fiera borasca, e ‘l suo destino;

Toglie alle membra lasse il suo riposo
Il timore de’ lampi, e tuoni fieri
E de mosche, e mosconi il stuol furioso:

Ah che pur troppo i suoi timor sono veri
Tuona e fulmina il cielo grandinoso
Tronca il capo alle spiche e a’ grani alteri.

Quindi la mia insalata è en plein air...all'aria aperta,come i pittori impressionisti che dipingevano le loro piccole tele a stretto contatto con la natura,cogliendo ogni sfumatura di colore e di variazione di luce e cogliere la vera essenza delle cose.

Ecco che dentro questo piccolissimo cestino si racchiude una colorata e sana insalata,tutta da scoprire e da gustare....


Ingredienti
agli ingredienti utilizzati da Leo e da me qua ho aggiunto,al posto della lattuga:
scarola,asparagi,pomodorini freschi e secchi,cetrioli,arancia,ananas,pinoli,mandorle,noci,nocciole,ricotta salata,pane tostato.....

Esecuzione
Preparate la base dell'insalata come descritto qua e aggiungete i pomodorini tagliati a tocchetti,quelli secchi a listarelle,i cetrioli, l'ananas e la ricotta salata a forma di cuore,io ho usato il levatorsoli in acciaio di GP&me,l'arancia tagliata a piccoli spicchi,le punte d'asparagi,i pinoli tostati,la frutta secca sgusciata e i cubetti di pane tostati con un filo di olio extravergine d'oliva....
Suddividete in vasetti di vetro e.....la sorpresa è servita!!


con questa insalata partecipo al contest dell' MTChallenge


Nessun commento:

Posta un commento