Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

venerdì 19 ottobre 2012

Rose di riso

Vi ricordate la ricetta del riso e latte che avevo pubblicato domenica scorsa ? Forse presa dall' entusiasmo ne avevo preparato un po' troppo e mi era avanzato . E siccome le minestre riscaldate non sempre sono buone , a parte la ribollita , mi sono detta , come faccio a riciclare il riso avanzato senza che storcano il naso? Ho aperto la dispensa e ovviamente dovevo trovare qualche cosa che andasse bene per riproporlo come dolce. Ecco qua che allora ho preso frutta secca e cocco ed ecco qua...chi direbbe che questa ricetta è nata  per caso da un avanzo? Infatti lo hanno gustato senza avere il minimo dubbio che fosse stato riciclato!! Magia in cucina? Un bis di tutto rispetto? No, nessuna magia! Perchè bisogna avere rispetto per il cibo e non si deve sprecare e buttare via niente ! Un po' di fantasia e saper armonizzare gli ingredienti tra loro e...Una vera delizia , per il sapore e le consistenze. E poi ha il sapore delle cose buone, quasi un dolce d'altri tempi....
Se il vostro dolce nasce proprio per essere tale , seguite le dosi che trovate qui per avere penso 6 tortine.
Se nasce invece come nel mio caso , da un avanzo , le dosi e ingredienti sono queste....

Ingredienti
200 gr di  riso e latte
    5 noci
    5 mandorle
    1 cucchiaio di pinoli
    1 cucchiaio di uvetta sultanina
    2 cucchiai di cocco grattugiato
    1 uovo

Esecuzione
Preparate il riso come spiegato nella ricetta . Ovviamente le dosi della frutta secca sono maggiori rispetto a quelle indicate .Se invece vi è avanzato , aggiungete le dosi riportate sopra. Mescolate l'uovo al riso , riducete a pezzi non troppo piccoli la frutta secca , aggiungete l'uvetta che avrete fatto ammollare un po' in acqua tiepida e il cocco (foto2). Versate il composto che dovrà risultare morbido ma non troppo liquido in stampini (foto 3).Un suggerimento: non riempiteli fino all'orlo come ho fatto io, perchè durante la cottura si gonfiano leggermente e quindi escono dallo stampino (foto 4)...cuoceteli a 180° per circa 20 minuti.
Lasciateli raffreddare leggermente ,estraeteli dagli stampini e serviteli subito appena tiepidi....

buon dolce a tutti!!

con questo dolce partecipo al contest di Mela e cannella

“Con questa ricetta partecipo al contest L’Autunno in un Boccone ideato da About Food e Cassandra.it - vendita di prodotti tipici di Alta Gastronomia

6 commenti:

  1. ma che belle!!! Certo che è proprio una ricetta gustosa! proprio una bella idea!

    RispondiElimina
  2. ma sono favoloseeeeeee le devo provareee

    RispondiElimina
  3. Molto particolari, saranno pure nate da un avanzo, ma devono essere proprio buone! Grazie per la tua partecipazione al mio contest, inserisco subito la ricetta in elenco. Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si...sono davvero speciali...grazie mille!

      Elimina