Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

lunedì 6 maggio 2013

Bougatsa salata con ripieno di carne per "Quanti modi di fare e rifare"

 

 
Questa volta proprio non voglio lasciarmi scappare la ricetta del mese....mi è spiaciuto mancare all'appuntamento della volta scorsa ma era talmente un caos attorno e dentro a me!!!! Se dovessi paragonarmi ad un piatto sicuramente sarei stata paragonabile ad una ratatouille,una insalata molto mista,una torta salata con dentro ogni cosa di commestibile e immaginabile,una frittata con tutti i moccichini di formaggio che dicono mangiami,o tutto quello che il frigorifero prega di utilizzare,
insomma,un caos sotto tutti i punti di vista!
Intoppi,menate,gnagnere,priorità....ma questa volta ho detto stoppppp....voglio andare in Grecia e Turchia....solo virtualmente pero'....ed è meglio di niente!
Questo mese la ricetta per Quanti modi di fare e rifare ci porta appunto in queste due località....In Turchia c'è stato mio marito per suonare e gli è piaciuta,in Grecia ci siamo stati invece un tempo jurassico fa per un viaggio di piacere e siamo rimasti veramente affascinati.
Il bianco delle case,il blu blu blu del mare che si confonde con il cielo,tanto da non capire dove finisce uno e inizia l'altro!Il ricordo di Simi,una fantastica e spettacolare isola,e poi Rodi...e la fantastica cucina greca con la sua moussaka,lo yogurt che mangiavo in quantità ultraindustriali,il souvlaki,la feta,l'insalata greca,lo tzatziki e per finire l'ouzo!! Solo per citare alcune ricette...
Diciamo che l'ouzo è rimasto un po' nelle nostre "abitudini" di fine pranzo/cena a casa dei nostri amici Alice e Andrea...da bere insieme al caffè o anche in purezza!
E ora Marina ci propone di provare questa Bougatsa,che è un piatto tipico della colazione,ma che puo' essere proposta anche in versione salata,con il formaggio o la carne trita.
Curiosando qua e là ho visto che esistono versioni fatte con la pasta sfoglia e con la pasta phillo....e io indovinate in che versione ho deciso di cimentarmi??? !!!! Ovviamente in quella piu' "complicata" da realzzare! No dai,ad essere sincere,non è complicata,visto che gli ingredienti sono veramente pochi e semplici! La cosa complicata è COME far roteare la pasta phillo! Per farvi capire in che cosa vi dovreste cimentare,nel caso decidiate ora o in futuro di prepararla con le vostre mani e non accontentarvi di prelevarla dal banco frigo del supermercato e metterla nel carrello...guardate questo  Video! E' spassosissimo e si rimane a bocca aperta,nel vedere con quale facilità questi "bougatsari" riescono a far roteare un sottilissimo foglio di pasta senza nemmeno bucarlo!! Un po' come i nostri pizzaioli in somma....
Cosi',presa dall'entusiasmo dopo che ho visto il video,ho provato a roteare la sfoglia di pasta...ahaha
per fortuna non c'era nessuno che mi stava osservando in quel preciso istante!! Mi sentivo ridicola e incapace....e allora ho deciso di stenderla col mattarello in una sfoglia sottile,ed è riuscita,come tetimonia la foto!
Pero',siccome ho una reputazione da difendere e un po' di autostima mettiamola in questo modo.....
siccome ero sola in casa e nessuno poteva immortalare le mie contorsioni mentre facevo roteare la bellissma pasta phillo ottenuta,ho deciso di stenderla sul piano di lavoro col mattarello...già mi sento meglio! ahahahah
Anche perchè ero veramente sola,e non avete idea dei numeri e delle foto che ho scattato per riprendere in controluce la mia pasta phillo!!
Poi ho cercato in rete uno spunto per la realizzazione della versione salata,perchè si fa in fretta a dire che si puo' farcire anche con la carne macinata. Ma quale carne,come,cotta,cruda...boh!
Ma non ho trovato niente di niente,solo versioni dolci!
Cosi' questa è la mia personalissima versione di bougatsa salata...non me ne voglia nessuno!!!
 

Al posto della carne macinata ho usato il ripieno dei ravioli che avevo preparato per Natale e avevo surgelato.Di solito non surgelo mai niente,ma in questo caso,quando preparo il ripieno,ne preparo un po' in abbondanza...non si sa mai!

 
Ingredienti
Carne mista per bollito
salsiccia mantovana
carote,sedano,cipolla,chiodi di garofano,alloro.
uova (1 o 2)
formaggio grattugiato
 

Pasta fillo (10 fogli)
450 gr farina 00
250 gr acqua tiepida
  15 gr sale
  40 gr olio di mais
 
Come dicevo il mio ripieno era già pronto,ma se dovete prepararlo da zero,fate bollire dell'acqua nella quale avrete messo la cipolla con infilzato qualche chiodo di garofano,sedano e carote.
Aggiungete la carne e fate cuocere per almeno un'ora.Quando è cotta,tritatela e aggiungete la salsiccia cruda,una generosa manciata di grana e l'uovo.Mescolate bene con le mani e lasciate riposare il ripieno coperto.Potete preparare il ripieno anche il giorno prima,anzi ve lo consiglio,cosi gli ingredienti e i sapori hanno modo di amalgamarsi bene tra di loro!
 
Nella planetaria impastate per 10 minuti la farina con l'acqua e il sale.Unite l'olio e impastate per altri 25 minuti .Dovrete ottenere un panetto compatto ma morbido (foto 1).Se non avete la planetaria,eseguite questa operazione su un asse di legno e tanto olio di gomito!!!
Lasciate riposare coperto per 2 ore.
Dall'impasto (foto 2) ricavate le 10 palline (foto 3) che andrete a stendere inizialmente con il mattarello in una sfoglia sottile (foto 4) che poi allargherete man mano con le mani sul piano di lavoro.
Imburrate leggermente la superficie con del burro fuso (foto 5),ripiegate un lato sull'altro (foto 6) e stendete ancora con il mattarello. Spalmate un po' di ripieno sulla superficie (foto 7),ripiegate verso il centro un lato verso destra  (foto 8), ripiegate l'altro lato verso sinistra (foto 9),ripiegate verso il centro il lato superiore verso il basso (foto 10) e il lato inferiore verso l'alto (foto 11). Schiacciate leggermente il panetto ripiegato e spennellatelo con del burro fuso e una spruzzata di acqua.

Infornate a 180° fino a quando la superficie risulterà dorata e croccante.
 
con questa ricetta partecipo all'appuntamento mensile di
 


38 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Kalimera Antonella! Eccoci qui, tutti insieme nella bella ed assolata Grecia ed io sono prontissima ad assaggiare la tua favolosa Bughàtsa! Grazie per averci deliziato con questa golosissima versione e aspettaci che il 6 di giugno saremo tutte da te a preparare insieme i Canederli verdi! Un abbraccio la Cuochina
    P.S. Per cortesia, la prossima volta, ricordati di mettere Quanti modi di fare e rifare nel titolo, grazie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene¨!!!!! vi aspetto allora...vado a sistemare la casa!!!! ahahah
      Ho inserito nel titolo quello che mancava....sorry!!!! Va bene cosi? :-)

      Elimina
  3. Ciao Antonella. anche io ho usato la pasta fillo!! ho visto i video il mese scorso.. nn mi sono azzardata a fare... e l'ho comprata.. nn avevo tempo! bella la tua versione salta! e la seconda che vedo stamattina!
    ciao Dany :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a fare la fillo!!!! non è difficile!!! ciaoooo

      Elimina
  4. E qui ci si segna il ripieno per una cena sfiziosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si,soprattutto anche per riciclare il ripieno,al posto dei ravioli una bella bougatsa!!!!

      Elimina
  5. che brava tu l'hai fatta salata? Gnammmmm!

    RispondiElimina
  6. Come non darti ragione sulle buone abitudini culinarie che hai appreso in Grecia..e un bel sorso di ouzo ci sta sempre!! Lo hai mai abbinato, diluendolo con l'acqua ghiacciata, per accompagnare il pesce? Si usa così solitamente:-) Tornando alla bughàtsa salata è sicuramente ottima, da provare!! Bravissima anche per la pasta fillo! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara! provero' l'ouzo ghiacciato come suggerisci tu!!!

      Elimina
  7. ottima con la phillo! questa volta sn andata di sfoglia, sarà per la prossima, buona la versione salata, ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si...finita in un batter d'occhio!!!!

      Elimina
  8. complimenti di cuore, hai fatto un lavoro spettacolare!!! tanto di cappello! bravissima!!

    interessante la versione salata

    RispondiElimina
  9. Ciao Antonella! Hai fatto una bella ricerca sulla bughatsa, e cosa dire poi per la pasta fillo - a regola d'arte! Nel mio post attuale ho cercato di chiarie un po' l'argomento sulla sfoglia utilizzata per la bughatsa, siccome a casa, altri utilizzano la pasta sfoglia, mentre altri la pasta fillo. Per quanto riguarda poi la farcitura salata, quella alla carne tritta è una sorta di ragù con carne bovina macinata e tante cipolle, mentre quella al formaggio esiste in versione alla feta o al kassèri che è un formaggio tipo provola.
    Manco a dire che è ottima la tua bughatsa salata, il ripieno mi piace un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provero' a farla salata come hai suggerito tu¨grazie mille!!!! Il mio è stato un ripieno di fortuna,non sapendo come fosse l'originale

      Elimina
  10. Ma quanto avrei voluto vederti lanciare e riprendere la sfoglia...avrei persino pagato..complimenti però per questa versione..è golosissima!!

    RispondiElimina
  11. Altraversione salata... e altrettanto golosa... proprio buona... poi il ripieno dei ravioli è sempre una garanzia! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si...soprattutto perchè ho riciclato il ripieno...ahahaha

      Elimina
  12. Avrei proprio voluto esserci, Antonella, ci saremmo fatte un mucchio di risate! Il risultato comunque è moooooolto interessante. Ci vediamo da te il prossimo mese, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei già la seconda persona che mi avrebbe voluto vedere mentre roteavo la pasta...alla prossima che me lo dice faccio pagare il biglietto!!!! ahahah

      Elimina
  13. Ovviamente dopo questo video....provero` anche io a fare la pasta fillo!
    Mi piacciono un sacco questi ricicli!
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buon roteamento di pasta allora!!!!

      Elimina
  14. Pasta fillo perfetta, bravissima!
    Prepara tavolo e sedie, a Giugno saremo da te!!!

    RispondiElimina
  15. Bravissima ...davvero da manuale...complimenti per la pasta ma anche per il ripieno... dovremo assaggiare però...se no come si fa a commentare..ehehehe! un bacione! Bene la vacanza romana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok...chiamami e apparecchio anche per voi!!!!La vacanza romana è andata alla grande...la seconda...dal momento che sono andata e ritornata di nuovo!!!

      Elimina
  16. complimenti sei stata davvero molto brava, non ho mai usato la pasta fillo, e siccome mi piace molto la proverò seguendo le tue istruzioni...un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è veramente facile realizzarla...figurati che io mi ero sempre bloccata perchè la pensavo difficilissima da realizzare!

      Elimina
  17. Potevi chiamarci, saremmo venite ad immortalarti mente facevi svolazzare la pasta phillo :))))
    Bellissima versione.
    Aspettaci il 6 prossimo, saremo in tante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco...Anna addirittura vuole fare il video...si deve pagare per i diritti alloraaaa¨!!! ahahahah...vi aspetto numerose....e visto il tempo...mi sa che come ricetta è azzeccata....montanara al punto giusto...

      Elimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Arrivo per ultima ad ammirare la tua versione! Complimenti! Mi è bastato cimentarmi con la pasta sfoglia...con la pasta phillo con tutti i SENZA nun gna posso fare...no. Bravissima invece tu, contorsioni incluse; puoi sempre dire che stavi applicando una nuova pratica yoga, perchè la cucina è meditazione. Buona serata e a rileggerci presto!
    PS e la prossima volta ci vediamo tutti da te a cucinare ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah!!!! meditando meditando vi aspetto!!!! vado a preparami trucco e parrucco allora!!!

      Elimina
  20. ciao Antonella,
    divertente il tuo post, si legge con piacere, e
    splendida la tua versione salata.
    BRAVA! il mese prossimo arriviamo a casetta tua con gioia.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bz.....bzzzzzz.....vi aspettoooo!!!! mettetevi la sciarpina perchè qua la primavera non ha ancora intenzione di arrivareeee!!!! ciao

      Elimina