Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

venerdì 15 febbraio 2013

Ciambella di albumi con frutta secca


Quando ho visto il contest di Dauly sul riciclo bè...ho detto fantastico! Come lei del resto! L'ho conosciuta in occasione di un pranzo tra food blogger in Franciacorta e anche se non abbiamo pranzato allo stesso tavolo,quando ci siamo presentate è stata simpatia a prima vista! Forse perchè ho dei parenti di Parma e la sua inflessione dialettale mi piace un sacco? Forse perchè anche lei è una cancerina (con tutti i pro e i contro del segno)? Forse perchè anche lei si rifugia nella cucina come faccio io? Mah!
Comunque sia,il suo contest mi piace perchè...il mio frigorifero passa da momenti di piena,che quasi non riesci a chiuderlo , a momenti di desolazione assoluta,che quasi senti l'eco se per caso ci parli dentro! Un po' come il mio carattere...dalla gioia alla lacrima facile...quindi la materia prima non manca di sicuro!
E anche se il suo contest si chiama La cucina del riciclo mica deve essere preso sottogamba o essere snobbato o sentirsi il Cenerentolo nei confronti degli altri contest! Anche perchè a pensarci bene,se uno deve creare una ricetta da zero,con tutti gli ingredienti comperati apposta per realizzarla,basta che legga il procedimento,e giusto un tocco di fantasia nell'impiattamento e morta li. Ma se una apre il frigorifero e ci trova una serie di avanzi e moccichini di ingredienti, rinchiusi fino a data da destinarsi ma preferibilmente non fino alle calende greche come si suol dire...in contenitori a chiusura ermetica o in lenzuola di pellicola trasparente...bè allora la cosa cambia e di parecchio anche! Perchè in questo caso si scatenano tutti i neuroni che abbiamo e cominciamo a pensare ai possibili abbinamenti che non siano prorio azzardati e improponibili! E qui viene fuori la bravura della cuoca,che deve essere abile a creare una ricetta con degli avanzi,facendola risultare come un piatto creato appositamente prorio con quegli ingredienti.
Dite che è un'inganno? Non credo,perchè la cuoca che ha saputo scatenare tutta la sua fantasia e sapienza culinaria è capace di realizzare un piatto strepitoso, e impiattarlo in maniera elegante,rustica,simpatica,
azzardata....come in una vera magia!Quindi ben vengano i piatti del riciclo!
Non è la prima volta che propongo questa deliziosa ciambella. Infatti la potete trovare in un'altra versione
qua. E' di una semplicità assoluta! E in questa nuova versione ho fatto un po' come si fa di solito con le frittate e le torte salate nelle quali si butta dentro di tutto realizzando un piatto succulento! Cosi dopo aver fatto la  frittata bianca ai formaggi e la  frittata di albumi con verdure....ho detto rivisitiamo la ciambella!
Natale è passato da un bel po', infatti tra un po' è quasi è Pasqua,ma mettendo a posto nella dispensa ho trovato ancora qualche pacchetto di frutta secca con la scadenza a giugno,che non ho utilizzato tutta perchè mi verrà in mente qualcosa d'altro di sicuro,qualche noce nel porta frutta,quindi....in questo caso diciamo che la base sono gli albumi e poi,scatenate la fantasia e aggiungete a questo ingrediente davvero quello che volete....senza esagerare pero' nè!!!

Ingredienti
8 albumi
1 vasetto di kefir ( o yogurt  bianco o alla frutta)
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva Dante con vitamina D
250 gr di farina con lievito
( in alternativa: farina normale + una bustina di lievito)
150 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
frutta secca: 10 datteri,5 fichi secchi,5 albicocche disidratate,5 noci,100 gr di uvetta sultanina)
1 pizzico di sale

Esecuzione
Mescolate lo yougurt con lo zucchero. Aggiungete gli albumi montati a neve. Versate tutta la farina in una sola volta,il pizzico di sale e amalgamate il tutto.
Aggiungete la frutta secca tagliata a pezzetti
Infornate a 140° per 60 minuti.

E boccone dopo boccone trovate le sorprese all'interno!!


con questa ricetta partecipo al contest

2 commenti:

  1. grazie per la ricetta e soprattutto per le belle parole che hai usato parlando di me!!
    e poi sai che hai ragione, bisogna essere brave a riciclare, più che ad eseguire una ricetta scritta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai che mi commuovoooo!!! ciaoooo e grazie a te!

      Elimina