Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

giovedì 7 gennaio 2016

Giornata Nazionale dei Canederli per il Calendario del cibo italiano



Oggi Solema è Ambasciatrice della Giornata Nazionale dei Canederli, per il Calendario del cibo italiano, del quale vi avevo già parlato qui, e questo è il mio contributo con queste ricette di famiglia, realizzate con la supervisione di mio marito, ampezzano, quindi chi meglio di lui poteva assistermi nella loro realizzazione! Un piatto "povero", della tradizione montanara, dove ogni alimento era prezioso, e non si buttava via niente. Quindi il sapiente "riciclo" del pane secco, dei pezzetti di formaggio, gli spinaci dell'orto e altri ingredienti, pronti per essere utilizzati per creare questo piatto unico, che alla fine, non assomiglia per niente a qualcosa di "riciclato". Da consumare asciutti o in brodo, un piatto che conforta e riscalda. Uno di quei piatti che non vanno assolutamente dimenticati. Servito in un piatto o una ciotola di coccio, ed ecco che assume l'aspetto di un piatto rustico, da baita, da camino col fuoco che scoppietta. In un bianco piatto elegante, con posate d'argento, eccolo diventare protagonista di un pranzo o cena eleganti. A voi la scelta.

Ingredienti e spiegazione per la realizzazione delle mie ricette li trovate nei seguenti link:

http://saporiinconcerto.blogspot.it/2015/01/chenedi-da-magro-verdesovvero-i.html
http://saporiinconcerto.blogspot.it/2015/01/leber-chenedi-chenedi-di-fegato-o.html
http://saporiinconcerto.blogspot.it/2015/01/canederlio-chenedi-ampezzaniper-la.html
http://saporiinconcerto.blogspot.it/2015/01/chenedi-col-formeicanederli-col.html


10 commenti:

  1. caspita che bella varietà di canederli ! grazie Antonella!

    un bacio
    Pippi

    RispondiElimina
  2. Ti confesso che quelli al fegato li ho saltati pié pari (odio il fegato), ho trovato deliziosi gli ampezzani e quelli verdi, ma ho lasciato un laghetto di saliva su quelli al formaggio!

    RispondiElimina
  3. Ho scoperto che ami i canederli, quante versioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè...con il marito ampezzano.....quasi scontato .

      Elimina
  4. e qui sei proprio nella tua dimensione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha!!! Nel senso geografico, riferito a ricette della tradizione ? "palloso" per i risultati adiposi del dopofeste? come lato personale? ahahah...sto scherzando ovviamente! Baci

      Elimina
  5. Antonella! Proprio una musica... prima poi suonerai per me ? Magari mentre mangio canederli. Sarebbe una doppia sinfonia.

    RispondiElimina