martedì 25 febbraio 2014

Tris di strudel....ovvero gli Strucoli triestini si fanno in tre....


Lo so, avevo detto che lo Strudel ai quattro formaggi di ieri sera sarebbe stata la mia ultima ricetta per la sfida dell' Mtc ,cosi Mari del blog Lasagnapazza avrebbe tirato un sospiro di sollievo, visto che deve fare da giudice e scegliere la vincitrice tra un numero ancora imprecisato di ricette, e non la invidio proprio, ma ci ha lanciato una sfida pazzesca!! E tutte noi abbiamo risposto con entusiasmo mi sembra!!
Mentre ieri è stata una giornata pazzesca, una corsa unica, oggi è stata un po' piu' pacata e meditativa. Dimostrazione che anche i milanesi riescono a darsi una calmata ogni tanto e a tirare un po' il fiato senza fare tutto il cinema che ho descritto ieri!
Comunque, ieri sera, quando i due musici sono ritornati a casa, ovviamente in ritardo perchè quella linea ha sempre problemi di orario, appena si sono seduti a tavola, il tempo di girarmi nella mia minuscola cucina,e già lo strudel era finito! Che buooooono fallo ancora cosi domani! Ma non ce nè piu'? Ma ne hai fatto poco! esclama Alice che in pratica si è mangiata quasi tutto lo strudel, lasciando due misere fettine a suo padre e una fettina alla sottoscritta. Bè certamente ero contenta, ma se ne avessi avuto un po' di piu' non mi sarebbe dispiaciuto!
Quindi, come non dare ascolto a chi ha apprezzato in modo cosi entusiastico questo mio esperimento?
Visto che oggi mio marito era a casa gli ho lasciato le consegne,cioè di andare a fare la spesa e prendere frutta e verdura e poi boh, quello che serviva. E se magari mi preparava già le verdure sarebbe stata cosa gradita.
E nel mio percorso casa-pulman che faccio a piedi, mi sono venute delle idee per fare uno strudel. Siccome pero' oggi è l'ultimo giorno per pubblicare le ricette e le idee erano tante e il numero massimo cinque....uff...ho deciso di fare un tris di strudel, anche perchè visto il risultato di ieri sera, almeno una fettina in piu' sarei riuscita a mangiarla.
E quando oggi pomeriggio sono tornata a casa ho trovato le verdure già cotte!! Che meraviglia!!
Cosi mi sono messa all'opera e ho preparato tre impasti e suddiviso tutti gli ingredienti che mi servivano, prima di fare confusione....quella che ho fatto in cucina,guardate qua che campo di battaglia!!!

Anche se poi una domanda mi è sorta spontanea....dove cuocio tre strudel? Dove avvolgo tre strudel,visto che di canovaccio bianco,come suggerisce la Mari, ne ho solo uno?? Allora mi viene in mente che avevo una tovaglia bianca di cotone che era un po' malmessa, aveva uno squarcio, e l'avevo conservata perchè non si sa mai, al limite faccio gli stracci, e che Rino voleva buttare via! La cerco e se non la trovo guai! Invece eccola li, lavata e non stirata ma chi se ne importa. La stendo sul letto e ne taglio due rettangoli ed ecco fatto due canovacci belle che pronti. Vedi ciccio che faccio bene a non buttare via niente!!!
Ad un certo punto entra in cucina mio marito, e guardando le pentole che sobbollivano con dentro gli strudel, dice, ma non vedi quanto vapore che c'è? Ma cosa stai facendo' Cosa c'è in quelle pentole?....e io serafica rispondo, gli strudel! Gli strudel???!!!! Ma non si fa mica cosi'!! E io si...quello salato si. Dovevate vedere che faccia avevaaaaa!!! Già l'avevo sconvolto con la pasta matta per fare lo strudel dolce, lui che dice,diceva che lo strudel vero è quello con la pasta leggermente lievitata, ma si è dovuto ricredere. E stasera è successo lo stesso.
Conclusione? Tutti e tre gli strudel sono stati apprezzati con questo punteggio olimpionico: al primo posto quello con il radicchio, scamorza e speck, al secondo quello di verdure e al terzo quello col tonno. Pero' son pari quello ai quattro formaggi e quello col radicchio...ma anche quello di verdure...e anche col tonno è interessante....insomma,una indecisione! Mi sa che si replicherà alla grande prossimamente!
E la cucina la sta riordinando mio marito perchè devo pubblicare la ricetta entro mezzanotte, quindi.....

Ingredienti
per la sfoglia
150 g di farina 00
50 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale

per il ripieno ( q.b.)
Melanzane,zucchine,carote,radicchio,peperoni
Radicchio di Treviso, speck a dadini,scamorza
tonno,patate,acciughe,olive

per il condimento
burro fuso e salvia
Salsa ai peperoni
olio extravergine d'oliva
Preparate la sfoglia.
Seguite lo stesso procedimento indicato per lo strudel di mele. L’unica differenza sarà che, avendo utilizzato una quantità d’acqua inferiore, l’impasto rimarrà meno morbido. Fatelo riposare mezz’ora.

Preparate il ripieno.
Affettate le melanzane e alternatele con un pizzico di sale,in uno scolapasta,per far perdere il liquido amarognolo,per almeno 30 minuti. Sciacquatele e mettetele in una padella antiaderente con un filo di olio e fatele cuocere fino a quando saranno morbide e colorite.
Tagliate a rondelle le carote e le zucchine, a listarelle il peperone, il radicchio lasciatelo a foglie intere e fate cuocere tutto quanto in padelle separate con un filo di olio extravergine di oliva.
Fate rosolare lo speck con un filo di olio extravergine e quando è ben rosolato, sgocciolatelo ma tenete da parte l'intingolo che si è creato.
Lo stesso fate con i peperoni. Quando sono bene rosolati, metteteli in un colino sopra un contenitore, fateli sgocciolare e tenete da parte l'intingolo. Se è troppo liquido, aggiungete uno o due cucchiai di fecola o di farina e fate addensare leggermente mescolando con una frustina, tenendo il contenitore a bagnomaria.

Fate bollire le patate come quando dovete preparare il purè, schiacciatele con lo schiacciapatate lasciando la buccia (eviterete di scottarvi mentre le sbucciate, e poi tanto la buccia non passa dai fori,dovete solo toglierla man mano che le schiacciate). Aggiungete un po' di tonno, i filetti di acciughe e le olive tagliate e rondelle.

Stendete la sfoglia.
Prima di cominciare a stendere la sfoglia mettete a bollire sul fuoco una pentola abbastanza larga e che possa contenere comodamente lo strudel. Disponete su una spianatoia un tovagliolo o uno strofinaccio pulito di lino o di cotone bianco (possibilmente lavato con sapone neutro e ben sciacquato) e infarinatelo. Prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi tiratelo aiutandovi con un mattarello. In questo caso basterà il mattarello per stendere la sfoglia che non dovrà essere sottile come quella preparata per lo strudel da cuocere al forno. Il risultato finale dovrebbe essere una sfoglia più o meno quadrata di 25 centimetri per lato.
Disponete il ripieno su tutta la superficie della sfoglia lasciando liberi circa due centimetri lungo il bordo. Cominciate a sollevare la sfoglia per arrotolarla sul ripieno, se necessario aiutandovi con il tovagliolo, anche se in questo caso non dovrebbe essercene bisogno visto che l’impasto dovrebbe essere un po’ più spesso e consistente. Fate fare un paio di giri, quindi ripiegate anche i due lembi esterni e continuate ad arrotolare fino alla fine. Avvolgete il rotolo così ottenuto nel tovagliolo senza lasciare vuoti e chiudete, con uno spago da cucina, i due lembi esterni; fate due giri di spago anche lungo il rotolo.

radicchio,scamorza e speck

peperone,zucchine,carote,melanzane

tonno,patate,acciughe,olive

Salate l’acqua bollente e adagiatevi delicatamente lo strudel avvolto nel tovagliolo facendo attenzione che non tocchi troppo il fondo della pentola. Mentre la volta scorsa ho fatto passare la corda attraverso i manici della pentola, questa volta li ho tenuti sospesi con le mollette da bucato!Fate cuocere sobbollendo per 30 minuti.


quindi togliete lo strudel dall’acqua e togliete il tovagliolo.


Tagliate il rotolo a fette spesse circa uno o due centimetri e leggermente oblique, disponetele nel piatto, e conditele.....

con il fondo di cottura dello speck.....



con il fondo di cottura dei peperoni....



con il burro fuso e salvia.....


con questa ricetta partecipo al contest


18 commenti:

  1. grandeeeeee, chi ti ferma a te!
    le giudichesse avranno da leggere ancora, ormai quando dici che è l'ultimo non ti crede più nessuno.
    Io mi sono innamorata di questo piatto, proprio come te.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha¨!!! hai ragione. Se penso che non credevo di farne nemmeno uno. poi, risicato l'ho fatto....l'ho rifatto....ne ho fatto un altro dicendo che sarebbe stato davvero l'ultimo ma poi stamattina mi sono venute in mente tante di quelle varianti!!!! non mi crederà piu' nessuno ohibo'!!! E davvero una rivelazione!! Un abbraccio!!

      Elimina
  2. grande Anto non ti smentisci mai! Un consiglio, visto che voglio provare a farne uno salato, quale mi consigli qual è quello che ti è piaciuto di più?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, quello che ho fatto ai formaggi ieri è buonissimo. Magari puoi anche cambiarli,mettere lo zola o stracchino.Il bello che fila e fonde davvero tutto!! Quello veramente saporito è quello con lo speck,che da un bel gusto deciso, con la scamorza morbida. Quello alle verdure è proprio leggero e quello col tonno è particolare, molto compatto ma gustoso e delicato...insomma,provali tutti e quattro e poi scegli tu!!! ahahah ciaoooo

      Elimina
  3. Wow che iper lavoro e che trionfo di idee!
    Bellissime ricette e il caos in cucina direi che è stato ampiamente ripagato.
    Anche mio marito quando ha visto pentole, ciotole, spianatoie e farina dappertutto è fuggito :D !

    RispondiElimina
  4. ahaha! Grazie! Direi che se uno ne fa solo uno, è una passeggiata.ma tre tutti insieme è un poi' complicarsi la vita...ma che soddisfazione!!!

    RispondiElimina
  5. maremmina cara!!! dire che questo mese s' è scatenata la fantasia è dir poco....
    e poi....... 3 strudel???? 3???????? te sei unica...

    RispondiElimina
  6. ahah...unica??!!! forse un po' matta!!!! ahahah

    RispondiElimina
  7. Insomma... menomale che sei stata via! Altrimenti cosa avresti sfornato?
    Insomma io non saprei quale scegliere.... averli tutti e tre?!
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SIIIII DAIIIIIIIIIIIIII!!!! troviamoci STRUCCOLARE!!!!! uno struccolopenday!!! :-) o io preparo i miei e tu i tuoi!!!! e poi ce li MAGNAAAAAMO!!!!

      Elimina
  8. Carissma Anotnella! Ma quante soddisfazioni mi hai dato alla fine. Sembrava che tu fossi partita un po' in sordina, complice la vacanza in Germania, e poi sempre a dire questa volta mi trattengo e poi mi sei esplosa alla fine. E che esplosione! Questi tre strudel sono uno più bello dell'altro. Tutti e tre molto azzeccati, con ingredienti che si sposano tra loro alla perfezione, il primo con radicchio, scamorza e speck, molto goloso e saporito, il secondo un classico ma intramontabile vegetariano, e il terzo (peccato per il fuori concorso) con degli ingredienti che solitamente mi piacciono molto ma che mai più avrei pensato per un ripieno dello strudel, complimenti per l'originalità, sarà stato sicuramente molto buono, ci credo che la tua famiglia abbia apprezzato :) Bravissima e grazie ancora per la tua partecipazione.
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi fatto conoscere un modo veloce e gustoso per fare questa pasta matta!!! dolce e salata! Quella salata poi è stata una rivelazione per tutti! Come se li sono gustati! Io a dire il vero li avevo concentrati in un unica ricetta pensando che venissero considerati un tutt'uno e non divisi porelli!!!! ahahah . Al lavoro ho portato un avanzino e ne hanno dette di ogni per indovinare cosa fosse!! ahaha e hanno voluto la ricetta! Hai ragione...per tante ragioni ero defilata,poi anche il viaggio,ma poi mi è esplosa una cosa dentro e ho detto che dovevo bruciare il tempo e provarne altri. grazie a TE!! Un abbraccione!

      Elimina
  9. Ci hanno proprio catturato questi strudel, e io che con quello salato non volevo averci niente a che fare poi oltre ai 2 per sfida ne ho già preparati altri 2 diversi :-)
    Che lavorone 3 strudel contemporaneamente, che brava! Ci credo che la cucina era un disastro, ma visto che poi il marito aiuta si può anche fare!
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  10. Pure io ero dubbiosa! Già non avevo tempo per uno dolce ma poi....mi han conquistato!!! Si, ho fatto un lavoraccio moltiplicando per tre ma che soddisfazione poi!! Cosi ho accontentato i due affamati e cavie della famiglia!!! ahahah ciaoooooo

    RispondiElimina
  11. Altri tre strudel?!
    Sei stata proprio brava! Anche io non butto via mai niente… non si sa mai, eh!?!?
    ;-)

    RispondiElimina
  12. hai ragione....si sa maiiiii!!!! grazie

    RispondiElimina
  13. io non ci ho nemmeno provato....sei proprio brava...l'interno è stragodurioso...che casino in cucinaaaaaaa....oltre al casino è proprio difficle fare lo strudel...per me intendo eh!! tu sei bravissima !!

    RispondiElimina
  14. ahah!!!! ma provaci anche tu!! E' meno complicato di quanto si possa pensare!per davvero!!!! daiiii

    RispondiElimina