Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

martedì 19 giugno 2012

Calzone farcitissimo con cornicione ripieno....


Scipione l'Africano è arrivato. Quindi , come in tutte le case normali , quando arriva il caldo torrido , il forno viene dimenticato , preferendo cotture veloci e piatti freddi....in tutte le case normali pero' ho detto ! La mia , forse tanto normale non è , dal momento che si continua a panificare e pizzare e tortare ...sicuramente meno rispetto all'inverno , ma comunque si utilizza....D'altra parte , con il lievito madre che mi ritrovo e che continua ad essere vivo e vegeto, come non fare splendidi panini e splendide pizze?
E questa volta mi sono buttata nella preparazione del calzone , che non avevo mai fatto e che non mangio molto spesso nemmeno in pizzeria , perchè preferisco la pizza tradizionale...ma ecco qua...superfarcito, e visto il risultato mi sa che lo faro' piu' spesso...e anche se la foto non rende molto vi garantisco che era proprio buonissimo!!
Le mie dosi sono molto q.b.....in base ai gusti personali , se uno vuole una pizza piu' o meno farcita....e non so nemmeno se esiste un calzone farcito cosi...e utilizzo sempre la doppia lievitazione...sarà per questo che risultano cosi buone ?
p.s.....insieme a Scipione ho trovato in sala un po' di elefanti e cammelli, sabbia e miraggi.....mi devo preoccupare ??!!! ( ahahah)

Ingredienti
per la pasta:
500 gr di farina
350 ml acqua
    1 panetto di lievito ( io ho usato il lievito madre ) 
sale q.b.
passata di pomodoro q.b.
pomodorini ciliegia q.b.
1 peperone
1 zucchina
1 melanzana
mozzarella q.b.
ricotta q.b.
origano q.b.

Esecuzione
Preparate l'impasto nella maniera tradizionale impastando la farina con il panetto di lievito sciolto in poca acqua tiepida con un pizzico di zucchero. Fate fare la schiumetta e aggiungetelo al composto di farina con un pizzico di sale , e acqua in quantità tale da ottenere un panetto compatto ma morbido che lascerete lievitare coperto da un canovaccio fino al raddoppio del volume . Una volta raddoppiato , sbattettelo con forza su una superficie e stendetelo nella teglia da forno o unta di olio o sulla carta forno e lasciate lievitare ancora direttamente nel forno chiuso ( e spento) fino a nuova lievitazione . Dopodichè cominciate a farcire....

Io avendo usato il lievito madre , ho usato un procedimento differente : ho rinfrescato il lievito il giorno prima ( cioè ho aggiunto un bicchiere di acqua , 1 cucchiaino di miele, farina in dosi tali da ottenere un composto morbido , che ha raddoppiato di volume , che vedete nella foto)

Ho aggiunto a questo composto lievitato  farina fino ad ottenere un panetto compatto e morbido (foto 2) . Ho tolto un po' di questo impasto e messo in un barattolo di vetro in frigorifero. Questo mi servirà per la prossima volta che devo utilizzarlo. Il panetto che invece mi serviva per preparare la pizza l'ho invece salato , impastato , e lasciato lievitare fino al raddoppio del suo volume coperto da un telo (foto 3 e 4) .
Nel frattempo preparate le verdure : grigliate il peperone , la zucchina e la melanzana alla quale avrete fatto perdere il liquido amarognolo lasciandola per 30 minuti con le fette alternate con un pizzico di sale in uno scolapasta .
Una volta lievitato l'ho messo sul piano di lavoro e sbattuto un po' di volte con forza ( questo lo ha fatto mio marito! ) ( foto 5) . Stendete la pasta con il mattarello e cominciate a farcirla su metà della superficie con la passata di pomodoro , origano e la mozzarella tagliata a dadini ( foto 6) . Aggiungete la melanzana a fette ( foto 7) , la zucchina e il peperone ( foto 8) , i pomodorini ciliegia ( foto 9) . Ripiegate la pasta fino a coprire la farcitura ( foto 10) , tagliate la pasta in eccesso per rendere i bordi regolari ( foto 11) , mettete un po' di ricotta lungo il bordo ( foto 12 ) .
Ripiegate il bordo fino a coprire la ricotta ( foto 13 ) . Versate sulla superficie ancora un po' di passata , un filo di olio extravergine di oliva e pomodorini tagliati a metà lungo il bordo e infornate a 200 ° fino a quando la superficie risulterà croccante e dorata ( foto centrale)


con questa ricetta partecipo al contest

4 commenti:

  1. Ma grazie di nuovo ! ti faccio un triplo in bocca al lupo! :)
    a presto, B.

    RispondiElimina
  2. ma prego!!!:-)) con te ho finito...sono arrivata a 3...:-(( ahahah ciao A.

    RispondiElimina
  3. buonissima idea complimenti!!!!

    RispondiElimina
  4. Che ricetta golosa....ne mangerei volentieri una fetta!
    Un bacio
    Paola

    RispondiElimina