Cookie

Questo sito utilizza i COOKIE per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei COOKIE.
Per maggiori informazioni e su come rimuoverli consultare la nostra politica sui COOKIE.

Privacy Policy

lunedì 13 gennaio 2014

Spezzatino di manzo e patate in cestino di pane al rosmarino


Seconda proposta? Mah,chi puo' dirlo? Forse un modo diverso e alternativo di proporre questo buonissimo spezzatino. Siccome mi sono lasciata incantare dal post e dalle fotografie della ricetta di Marta e Chiara del blog La cucina spontanea,per la sfida del nuovo anno per l'Mtc, e mi sono persa nei miei ricordi, solo quando ho fatto la spesa e riletto la ricetta mi sono resa conto che le dosi erano per 5 persone...peccato che noi siamo in 3 piu' la gatta,che ha apprezzato qualche bocconcino di carne!
Pazienza,mi sono detta,mi portero' una porzione al lavoro....
Quindi,presumendo che ne sarebbe avanzata un po',quando ho impastato il pane al rosmarino mi sono detta,perchè non fare un cestino di pane...non si sa mai!
Infatti ne è avanzata una porzione abbondante e anzichè riscaldarla e servirla alla brutta,o chiuderla in un contenitore e migrarla in ufficio,stasera l'ho servita in questo cestino di pane,che è stato divorato fino all'ultima briciola,dal momento che si era ben impregnato di "puccina". E' sembrata meno "riciclata" e "riscaldata"... e ugualmente deliziosa!!!

Per gli ingredienti e modalità di preparazione dello spezzatino e del pane vi riporto alla prima versione.....(il cestino l'ho realizzato mettendo la pasta pane dentro una formina antiaderente coperta di carta forno e riempita di fagioli secchi per evitare che si gonfiasse troppo,un po' come si fa quando si prepara una crostata,per intenderci....)

con questa alternativa partecipo al contest


16 commenti:

  1. ma tu sei proprio una fucina!!!!
    anche il cestino, hai fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhm...di solito mi viene piu' "liscio" come risultato...questo è proprio rustico...ma di un buono!!! ciaooo

      Elimina
  2. Tu sei un vero geniaccio, gli avanzi spesso fanno storcere la bocca ai commensali, ma se li presenti così non danno proprio l'impressione di riscaldati e riciclati, e con quel pane fatto così la scarpetta è più che assicurata!! Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta! Bisogna "ingannare" con effetti speciali....ahahah

      Elimina
  3. ahhhhh!!!! Mi pareva ben che ti limitassi SOLO al primo!
    Bellissima la presentazione. Scenografica ma.... decisamente chic!
    Brava Antonella.
    A presto.
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nora!!! Anche tu non hai scherzato!!!! :-)))))

      Elimina
  4. Che bella idea! Un modo un po' diverso dal solito per servire lo spezzatino e dargli un'aria un po' più raffinata :) idea da copiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!!! per servirlo come prima volta per stupire un po' o ingentilire un riciclaggio!!! ahahah! io sono rimasta incantata dalla tua presentazione!!!! braverrrrima!!!!

      Elimina
  5. Ciao Antonella, ho appena scoperto il tuo blog con questa interessante ricetta.
    Ci siamo unite ai tuoi lettori con GFC, se ti va di ricambiare ci trovi qui:
    www.sevacolazione.blogspot.it
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! certo che ricambio!! ciaoooooo,vengo a sbirciare a casa vostra!!

      Elimina
  6. la presentazione è carinissima, anche io oggi vado di origano ;)
    Bacio.

    RispondiElimina
  7. Eh infatti questo pane ci sta perfettamente, brava, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un boccone qua e uno là...piatto finito...e non ho dovuto nemmeno lavarlo!!! ahahahah

      Elimina
  8. Non oso neanche immaginare quanto fosse buono quel pane intriso di sughino... Meraviglia!

    RispondiElimina